Return to Home Page

 

I MIEI BIGLIETTI

Utilizza questa sezione per modifiche, cancellazioni ecc. ai tuoi biglietti e per convertire le tue prenotazioni in biglietti.

Qui potete visualizzare le vostre prenotazioni e stampare i vostri biglietti elettronici

SERVIZI IN VOLO

Bagaglio
extra
Scelta del
posto a sedere
Pasto

Inserire il numero di prenotazione (PNR) e il cognome in basso, prima di fare clic su "continua"'

Inserire il numero di prenotazione (PNR) e il cognome in basso, prima di fare clic su "continua"'

Inserire il numero di prenotazione (PNR) e il cognome in basso, prima di fare clic su "continua"'

Inserire il numero di prenotazione (PNR) e il cognome in basso, prima di fare clic su "continua"'

Inserire il numero di prenotazione (PNR) e il cognome in basso, prima di fare clic su "continua"'

Inserire il numero di prenotazione (PNR) e il cognome in basso, prima di fare clic su "continua"'

Informazioni sull'azienda
Keep up to date with campaigns

Registrati e tieniti al corrente delle nostre campagne.

La storia di Pegasus

Dünden Bugüne Pegasus

Pegasus Airlines è stata fondata a Istanbul nel 1990 come joint venture fra tre società (Aer Lingus, Silkar Investment e Net Holding) accomunate dalla convinzione che tutti abbiano diritto a volare. Pegasus ha cambiato il modo di operare del settore aereo. Dopo avere effettuato il suo primo volo nel maggio 1990, Pegasus è stata acquisita nella sua interezza da ESAS Holding nel gennaio 2005. Ali Sabanci è ora Presidente, mentre Sertac Haybat è Amministratore delegato.

Sotto la gestione di ESAS Holding, Pegasus Airlines ha subito una trasformazione per rispondere con quell'approccio dinamico e flessibile che i passeggeri si aspettano. Pegasus ha avuto un ruolo pionieristico nel settore aereo introducendo il "modello low-cost", che è diventato il suo marchio commerciale aziendale. Scegliendo l'aeroporto di Istanbul Sabiha Gokcen come hub principale, Pegasus ha messo a disposizione del pubblico turco un modo di volare comodo ed economico. Pegasus Airlines ha inaugurato i suoi primi voli nazionali il 1 novembre 2005.

Dopo avere iniziato con soli due aerei, Pegasus, in partnership con IZair, dispone ora di una flotta di 43 moderni Boeing 737-800. Forte del successo dei suoi 20 anni di attività, Pegasus è ora diventata una delle principali compagnie aeree turche.

Oggi Pegasus Airlines dispone di 40 Boeing 737-800, 2 Boeing 737-400, oltre a 3 Boeing 737-800, 2 Airbus A319 e 1 Airbus A320 con IZair. Con la sua flotta, Pegasus vola oggi verso 52 destinazioni in 24 paesi.

Con i suoi voli interni, Pegasus raggiunge Adana, Ankara, Antalya, Bodrum, Dalaman, Diyarbakir, Elazig, Gaziantep, Hatay, Istanbul, Izmir, Kayseri, Konya, Malatya, Mardin, Samsun, Sivas, Sanliurfa, Trabzon e Van. Sulle tratte internazionali, Pegasus ha voli di linea per Almaty, Amsterdam, Atene, Basilea, Beirut, Berlino, Bruxelles, Bucarest, Colonia, Copenhagen, Donetsk, Dusseldorf, Erbil, Kharkov, Krasnodar, Londra, Marsiglia, Milano, Monaco, Nicosia, Parigi, Pristina, Roma, St Etienne/Lione, Skopje, Stoccolma, Stoccarda, Tbilisi, Tehran, Vienna e Zurigo. Per garantire ai suoi passeggeri voli sicuri, comodi e puntuali, Pegasus punta continuamente ai più elevati standard operativi. Il Turkish Directorate General of Civil Aviation ha certificato che i servizi offerti da Pegasus Airlines sono conformi agli standard JAR-OPS 1 e JAR-FCL. Inoltre, l'SGS ha riconosciuto a Pegasus Airlines la certificazione ISO 9001-2000 secondo il sistema di certificazione UKAS del Regno Unito.

Sempre leader fra le compagnie aeree con il suo rivoluzionario "modello low-cost" in Turchia, Pegasus Airlines offre ai suoi passeggeri opportunità di viaggio economiche, sicure e puntuali, grazie agli elevati investimenti in tecnologia e sicurezza dei voli. Nell'aprile 2011, Pegasus ha investito 22,3 milioni di dollari in due tecnologie innovative, diventando di conseguenza una delle compagnie aeree di maggior rilievo nella storia dell'aviazione internazionale. Pegasus ha poi realizzato un centro di formazione al volo con le ultime tecnologie per la simulazione del volo, apparecchiature che la collocano nella fascia del 10% delle prime 582 compagnie aeree di tutto il mondo. È stata inoltre la prima compagnia aerea al mondo a integrare il sistema Groundlink End to End Network Solutions System sulla sua flotta.

Pegasus offre servizi di manutenzione ad altre compagnie del settore aereo, oltre alla formazione di equipaggi, piloti e tecnici.

Sotto la proprietà di ESAS Holding, Pegasus Airlines raggiunge 20 destinazioni in Turchia e 32 sulle tratte internazionali. Nell'aprile del 2009, ESAS Holding ha acquistato una quota del 16,48% di airberlin, la seconda compagnia aerea tedesca e la quinta in Europa, diventandone uno dei maggiori azionisti. Da settembre 2011, Pegasus e airberlin hanno avviato voli in code-sharing da Berlino, Dusseldorf, Colonia e Monaco con destinazione Istanbul, con collegamenti per Ankara e Izmir.

Pietre miliari

1990 Aer Lingus, Silkar Investment e Net Holding uniscono le loro forze per fondare una flotta con 2 aerei
2005 A gennaio, ESAS Holding acquisisce Pegasus. Sceglie l'aeroporto di Sabiha Gokcen come hub principale per la flotta di 14 aerei. A novembre prendono il via i voli in Turchia, verso 6 destinazioni
2005 Vengono introdotti i servizi Ekopark per i nostri passeggeri
2006 Iniziano i primi voli di linea internazionali, a partire da Stoccarda
2006 Inizio del servizio Pegasus Cafe
2007 Alle destinazioni dei voli di linea si aggiungono Amsterdam, Dusseldorf, Monaco, Copenhagen, Londra e Zurigo
2007 Sponsorizzazione della PWA Windsurf World Cup
2008 Iniziano i voli per Samsun e Colonia
2008 Avvio del servizio di noleggio auto online.
2009 Viene realizzato e mostrato un filmato che illustra la sicurezza a bordo interpretato dai figli dei membri della famiglia Pegasus
2010 Possibilità di ordinare il pasto a bordo prima del volo
2010 Consegna di un nuovo Boeing 737-800, il 14° della flotta prevista di 40 aerei
2010 8,6 milioni di voli passeggeri
2011 Alle destinazioni si aggiungono Sivas, Bucarest, Tehran, Skopje, Pristina ed Erbil
2011 Nei primi 6 mesi vengono consegnati 6 nuovi aerei, arrivando a un totale di 24 velivoli della flotta prevista di Boeing 737-800
2011 Costruito un centro di addestramento al volo con le ultime tecnologie di simulazione di volo, che colloca Pegasus nel primo 10% delle 582 compagnie aeree al mondo
2005 Viene introdotta la scelta online del posto a sedere
2006 Iniziano i voli di linea per Izmir, Bodrum, Dalaman, Kayseri, Gaziantep, Malatya, Nicosia e Vienna
2007 Inizio della vendita dell'assicurazione di viaggio online
2007 Consegna dell'aereo battezzato "Hayirli", il primo della flotta prevista di 40 Boeing 737-800. Il maggiore investimento mai fatto nel settore dell'aviazione privata in Turchia, pari a 3,2 miliardi di dollari
2008 In partnership con HSBC Bank viene presentata una tessera di volo e per gli acquisti, la Pegasus Card
2008 I nuovi aerei cominciano a essere battezzati con i nomi delle bambine nate ai membri del personale della "famiglia" Pegasus. Il nuovo Boeing 737-800, consegnato ad agosto, viene battezzato "Gulce"
2009 Alle destinazioni si aggiungono Konya, Atene, Basilea, Bruxelles, Berlino e Krasnodar
2010 Alle destinazioni si aggiungono Hatay, Parigi, Marsiglia, St Etienne/Lione, Roma, Milano, Stoccolma, Beirut, Tbilisi e Kharkov
2010 Fra il 2006 e il 2010, il numero di passeggeri trasportati su tutti i voli interni in Turchia aumenta del 15%. Pegasus registra comunque un incremento complessivo del 42% nel numero dei suoi passeggeri
2010 Per la prima volta in Turchia viene offerta la possibilità di check-in tramite cellulare, mediante codice a barre. Viene anche offerta la possibilità di acquistare extra bagaglio e scegliere il posto a sedere online
2011 La rete delle tratte si allarga a 19 destinazioni in Turchia e 30 internazionali, per un totale di 49 in 22 paesi
2011 Vengono investiti 22,3 milioni di dollari per due tecnologie innovative, un evento rivoluzionario nella storia dell'aviazione mondiale
2011 Integrazione di Groundlink End to End Network Solutions System sulla flotta: la prima compagnia aerea al mondo a utilizzare questo sistema